Author Archives: Alessandro Ricci

Autore: Alessandro Ricci

Pescara, 1974. Giornalista free lance, inizia con Il Messaggero Abruzzo nel 1994. Collabora nel tempo con testate regionali e nazionali, cura l'ufficio stampa per enti pubblici e privati in particolare nel settore viaggi e turismo. Nel 2007 avvia il progetto Borracce di poesia - La bici per il verso giusto. Il tutto nel segno della curiosità e della conoscenza.

Parigi, gli attentati e gli sciacalli della notizia

Siti di giornali che avrebbero una storia importante alle spalle che passano notizie false. Nessuna verifica delle fonti (si fa prima a rilanciare, poi magari si vede). Foto e video pubblicati con la sola intenzione di “acchiappare click”. Una carrellata di pessimi esempi di “giornalismo” durante gli attentati di Parigi. “Sta facendo il giro della rete...” non è una giustificazione plausibile. Alla faccia del buonsenso (come minimo). C'è chi ci specula ma anche chi “condivide” non ne esce bene

Leggi tutto

Festival delle Letterature a Pescara. Non solo numeri

Sono oltre 150 le ore che svilupperanno gli appuntamenti che caratterizzano l'edizione 2015 del Festival delle Letterature dell'Adriatico in programma dal 5 all’8 novembre a Pescara. Per il tredicesimo anno la città si prepara ad accogliere scrittori, giornalisti, musicisti. E, soprattutto, a partecipare attivamente

Leggi tutto

I nuovi luoghi patrimonio dell'umanità

Da queste parti parliamo spesso di destinazioni da scoprire, viaggi e curiosità. Ecco allora una città, un posto, un'area da visitare, a scelta fra i ventisette nuovi luoghi eletti, quest'anno, patrimonio dell'umanità dall'Unesco. Per un fine settimana o per programmare un giro più lungo

Leggi tutto

I migliori posti al mondo dove andare in vacanza

Periodo di vacanza per eccellenza, l'estate - potendo - offre occasione di scoperta, di raggiungere nuovi posti, magari di togliersi uno sfizio. Nella scelta della destinazione può essere utile il report 2015 del World Economic Forum, con i relativi indicatori dello stato del sistema turismo in un determinato luogo. Vale anche per gli abitudinari: il Paese preferito a che posto sarà, adesso, nella classifica?

Leggi tutto

Anche in rete la reputazione è una cosa seria

In hotel fanno pagare il Wi-Fi a parte e la cosa urta? Lo staff è sì professionale ma un po' freddino e uno sforzo potrebbe farlo? O, al contrario, prende troppa confidenza? Al ristorante si paga tanto ma si mangia poco e male? E io lo scrivo sui social. Poi c'è qualcuno che va a spulciare tutti i dati e stila la classifica delle città italiane con la migliore reputazione in rete. Eccole.

Leggi tutto

I 10 Parchi più belli d'Europa

Si intitola “I 10 migliori Parchi nazionali in Europa... dei quali probabilmente non hai mai sentito parlare”. E' un servizio uscito sull'inglese The Guardian alla fine dello scorso marzo, esaltando gli straordinari paesaggi e l'atmosfera selvaggia di posti poco conosciuti e frequentati rispetto ad altre mete turistiche. Facciamo un giro, dal Parco Nazionale del Gran Paradiso in Valle d’Aosta alla Spagna.

Leggi tutto

Giornata mondiale della poesia: parole per l'umanità

Era il 1999, a Parigi, quando durante la sua trentesima sessione, l'Unesco decide di proclamare il 21 marzo come Giornata mondiale della poesia. Per il suo ruolo sociale nelle relazioni umane, per il suo richiamo alle origini, per il suo tramandarsi per via orale, rappresentando l'accettazione della parola anche un ruolo nello strutturare ognuno di noi come individuo. Per la sua bellezza.

Leggi tutto

A Nantes nel nome della 'bicyclette'

Avevamo già parlato del Velo-city, il summit annuale della European Cyclists' Federation (ECF) raccontando di Vienna 2013. Dopo l'evento di Adelaide in Australia nel 2014 è ora la volta di Nantes in Francia. E nel 2016 ci sarà il Velo-city Global a Taipei e ancora, nel 2017, appuntamento in Olanda. Insomma, le giornate di Nantes sono adesso l'occasione più vicina per vivere il mondo della bicicletta in tutte le sue sfaccettature.

Leggi tutto

Come si traduce Expo?

Paese che vai, convegno che frequenti, traduzione che trovi. Chiunque abbia avuto anche una piccola esperienza di lavoro all'estero, ma di un paio di giorni proprio da qualche parte fuori dal proprio Paese e ha avuto necessità della traduzione simultanea, ha goduto delle fantastiche cuffiette. Chiunque si sia imbattuto nel sito di presentazione di un evento si è reso conto, sapendone un po', del livello di cura nella traduzione. Non in Italia, non all'Expo.

Leggi tutto