Piccolo pronto-soccorso naturale

Qualche giorno fa un’amica mi  ha chiesto cosa secondo me non deve mancare in casa tra i prodotti naturali da utilizzare per prevenire e/o curare piccoli malanni.

Fermo restando che il presente articolo non vuole assolutamente sostituire le prescrizioni del vostro medico, naturopata, omeopata o altro esperto di fiducia, ci sono alcune soluzioni naturali che a mio parere possono sostituire egregiamente molti parafarmaci per l’automedicazione.

I vantaggi nell’utilizzo di cure “dolci” sono molti: non danno dipendenza, in genere contengono pochi ingredienti di origine naturale e se correttamente utilizzati, tranne casi di reazioni allergiche individuali o sovradosaggi, hanno effetti collaterali ridottissimi rispetto ai farmaci.

Inoltre, e forse è la cosa più importante, dà molta soddisfazione riuscire a riconoscere e gestire un proprio disagio fisico, ci aiuta a riconnetterci al corpo e a prenderlo nelle nostre mani. Va da sé, ripeterlo non è mai sufficiente, che qualsiasi disturbo grave è di competenza del medico o dell’esperto!

Ma ecco cosa ho in casa e come lo utilizzo. Si tratta di prodotti di facile reperibilità, alcuni anche realizzabili col fai da te.

bicarbonato di sodio: un ingrediente tanto semplice quanto versatile ed efficace. Un  mezzo cucchiaino in mezzo bicchiere d’acqua se avete difficoltà a digerire. Un pizzico sotto le ascelle sostituisce il deodorante, e sullo spazzolino inumidito il dentifricio;

pomata calendula: la calendula è un potente lenitivo e cicatrizzante. Una buona pomata alla calendula (sceglietela “verde”, senza ingredienti petroliferi, oppure realizzatela voi – se siete interessate al come scrivetelo nei commenti!) è utilissima per scottature superficiali, irritazioni anche da sudore o da pannolino nei bambini, negli anziani, per aiutare a cicatrizzare piaghe da decubito, piccoli brufoletti;

pomata arnica: da scegliere con le stesse caratteristiche di cui sopra per la pomata alla calendula, va benissimo sulle botte appena prese, per evitare o ridurre di molto la formazione del livido; sulle vene di chi deve subire molti prelievi (o anche uno solo ma ha la pelle delicata); è antiedematosa e aiuta molto i muscoli, quindi ottima per il torcicollo!

oleolita d’iperico: oleolita o anche pomata, ottimo come doposole e per l’herpes labiale;

o.e. lavanda: ne ho già parlato come rimedio anti-ansia, qui aggiungo che va bene sulle punture d’insetto e per piccolissime scottature;

o.e. tea tree: antimicotico, antibatterico. E’ usato per i brufoli ma non bisogna esagerare! Meglio diluirlo in un po’ di olio base, come per esempio l’olio di mandorle. Attenzione ai semicupi (bidet) con acqua e olio di tea tree, ricordate sempre che l’olio non si unisce all’acqua e quindi correte il rischio di mandare una goccia di olio puro su una zona così delicata come le mucose…

– o.e. menta: per svegliare l’attenzione se ci stiamo assopendo, soprattutto al lavoro o mentre studiamo. Una sniffatina e via che si riparte 😀

alloro: un infuso di foglie di alloro, una o due per tazza, aiuta a digerire quando ci sentiamo appesantiti ed è anche molto piacevole come sapore;

argilla verde: cicatrizzante, una pappetta di argilla e acqua su una piccola abrasione aiuta a rimarginare più in fretta.

Ho poi domandato alle persone che seguono la fanpage di Saicosatispalmi, di raccontarmi i propri rimedi casalinghi, ed eccone qualcuno:

acqua termale per il naso in caso di raffreddore;

argilla verde come cataplasma per il torcicollo o altri dolori simili;

– gargarismi con acqua e aceto di mele per il mal di gola;

infuso di malva su compresse di cotone per gli occhi gonfi;

propoli e miele per il mal di gola, così come un decotto di zenzero fresco con miele (lo zenzero è anche un ottimo antinausea);

– fettine sottili di patata per lenire l’eritema solare.

Spero di averti dato qualche spunto e se hai rimedi che non sono stati menzionati, non esitare a condividerli nei commenti 🙂

 


Foto da www.photl.com

 

Condividi...

0 thoughts on “Piccolo pronto-soccorso naturale

  1. Starchild

    Grazie per le dritte! 🙂
    In Thailandia mi hanno insegnato ad usare fettine di zenzero sulle tempie per il mal di testa, spesso funziona 😉

    Reply
  2. Lucia

    grazie Barbara!!!!
    se ho capito bene,se te le chiediamo qua,saresti disponibile a pubblicare alcune ricette x questi rimedi maturali.
    a me interesserebbe molto!!! grazie!!!!

    Reply
  3. Laura

    Per l’herpes labiale se non avete oleolita d’iperico consiglio anche l’aceto o il limone.
    Io ne ho versato alcune gocce di aceto sul dischetto di cotone e ho tamponato sull’herpes.
    In 3 giorni era sparito! Se non gradite l’aceto, come ho scritto, anche il limone è efficace 🙂

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Categorie

Commenti recenti

Da Avalon Giornale

Tag

Archivi