Tag: rabbia

La paura e le “ragioni” dell’amigdala

L’amigdala è una formazione ovale di circa 1,7 cm che ricorda una mandorla, che si trova nel nostro cervello e precisamente nel lobo temporale, all’incirca in corrispondenza della tempia. L’amigdala fa parte del sistema limbico, ovvero la parte più arcaica del cervello. Le funzioni che svolge sono strettamente legate al...

Leggi tutto

In compagnia del dolore

Qualche giorno fa ho letto un’intervista, pubblicata da una rivista musicale, a Nick Cave, famoso cantautore e scrittore australiano, leader della band “Nick Cave and the bad seeds”. Tra l’altro, raccontava la sua tragica esperienza vissuta nel 2015: suo figlio Arthur di 15 anni ha perso la vita a causa...

Leggi tutto

Lettera ad ogni anima in viaggio

Quando soffriamo, riscopriamo l'essenziale e ci spingiamo a fare un passo ulteriore nel cammino della nostra evoluzione. Ma si può camminare con rabbia o con amore. È una scelta. Ci si può considerare puniti dall'esistenza o entusiasti di vivere a prescindere

Leggi tutto

La Rabbia: disagio o risorsa? – Cronache dal Café Philò

Secondo la psicologia, la rabbia è un'emozione primaria legata all’istinto di autoconservazione ed è una delle più precoci e primitive, tanto da poter essere osservata sia in bambini molto piccoli che in specie animali diverse dell'uomo. Molte teorie la definiscono come reazione alla non realizzazione di un bisogno sia fisico che emotivo ed è luogo comune considerare l'aggressività come sua manifestazione principale, fino ad inibirla.

Leggi tutto

Il progetto dell’anima. Un percorso di rinascita

PROGETTO DELL'ANIMA. Come facciamo a comprendere qual è il disegno che la nostra anima ha scelto di realizzare? Lei parla un linguaggio semplice, immediato, che si esprime attraverso le intuizioni, gli istinti, i desideri, gli ideali. Dobbiamo, quindi, imparare ad ascoltarci profondamente e a seguire ciò che ci piace senza farci distogliere o condizionare dalle ingerenze del prossimo

Leggi tutto

L'ombra della relazione. La Paura dell'Abbandono

Non esiste di fatto la sicurezza di evitare l'abbandono da parte dell’altro, ma esiste la possibilità di vivere i sentimenti in maniera gratificante e nutriente, naturale e autentica, permettendo ai rapporti di progredire, dandoci fiducia e soddisfazione. Evitare il dolore implica non consentirsi mai di elaborarlo e quindi trasformarlo. Nulla permane eternamente in uno stato. Così le relazioni. Occorre saperne assecondare l'evoluzione, favorendo la crescita o comprendendone il cambiamento

Leggi tutto